La Cooperativa Ormeggiatori Circeo I°

La Circeo 1° Società Cooperativa è titolare di una concessione all’interno del porto del Circeo e gestisce una disponibilità di circa 250 posti barca distribuiti su una serie di pontili sia fissi che galleggianti.
La Circeo 1° si costituisce il 12 novembre 1975 raggruppando la maggior parte degli ormeggiatori che in quella data operavano all’interno della struttura portuale del Circeo al fine di migliorare le proprie imprenditorialità all’interno del porto. La Società nasce come Cooperativa di lavoro e servizi grazie all’apporto economico e professionale di diciassette soci proponendosi quale scopo sociale l’ultimazione, l’utilizzazione e la manutenzione delle strutture portuali. Nel 1978 viene rilasciata una concessione provvisoria della durata di 40 giorni per dar modo alla Cooperativa Circeo 1° di costruire dei pontili di legno idonei all’ormeggio. In data 21 luglio 1978, ultimati i lavori il Genio Civile delle Opere Marittime certifica il collaudo statico delle opere e la Capitaneria di Porto di Roma muta quindi l’atto provvisorio di concessione in concessione per licenza annuale per una parte dello specchio d’acqua del Porto di San Felice Circeo che senza soluzione di continuità è sempre stata rinnovata.
Da allora e con tenacia ci siamo sempre proposti per ultimare le strutture portuali, i nostri sforzi si sono concretizzati nell’ottobre del 1994 con la presentazione di un primo progetto di ultimazione delle opere portuali (assumendocene totalmente l’onere) e dell’istanza d’atto formale pluriennale ad esso collegato le cui vicissitudini burocratiche per 15 anni ci hanno impegnato nel tentativo di realizzare il sogno di vedere il porto del Circeo finalmente completato dei servizi complementari che ad oggi ancora non riusciamo ad offrire ai nostri clienti. Abbandonato questo iter che giaceva oramai impantanato nelle pastoie della burocrazia, superato tecnologicamente e normativamente dal peso degli anni passati nei cassetti delle varie amministrazioni dello stato, nel 2006 abbiamo provveduto a ripresentare un nuovo progetto in cui l’attenzione alle problematiche legate all’impatto ambientale e alle tecnologie green fossero centrali nella progettazione ma purtroppo anche in questa occasione le sabbie mobili della burocrazia hanno immobilizzato il progetto e per l’ennesima volta abbiamo visto sfumare l’opportunità di dotare il Circeo di un porto moderno, efficiente, completo e all’altezza delle bellezze e del rango che il nostro fantastico paese meriterebbe.
Nonostante le difficoltà restiamo però concentrati sul nostro lavoro facendo di tutto per offrire ai nostri clienti, nonché fruitori ed utenti dell’intero territorio del Circeo, un servizio che possa quantomeno alleviare la mancanza di quelle infrastrutture alla nautica da diporto, nel contesto della struttura portuale, che nonostante i nostri sforzi e la nostra manifesta volontà di realizzarle a nostre spese ad oggi le scelte della politica negli anni ci hanno impedito di realizzare o completare.

Il Porto Del Circeo

Il porto del Circeo è costituito da un molo di sopraflutto a scogliera lungo 580 metri e da un molo di sottoflutto lungo 215 metri banchinato ed in parte disponibile per l’ormeggio da diporto. Vi sono inoltre una serie di pontili (fissi e galleggianti) utilizzati per l’ormeggio da diporto, che assicurano una disponibilità di 250 posti barca, gestiti dalla Cooperativa Circeo 1°. La lunghezza massima dei natanti che possono essere ospitati e di 24 metri. Il porto e ben ridossato dai venti del I°, III° e IV° quadrante, fare attenzione nell’entrata in porto con mare formato da venti provenienti da sud e da sud-est.
A causa della presenza di una secca di sabbia in prossimità dell’imboccatura del porto, tenuta costantemente sotto controllo dalla Cooperativa Circeo 1°, vi consigliamo porre la massima attenzione all’entrata in porto e di consultare la pagina “Come accedere al porto” per avere le ultime informazioni in merito.